Ospedali Regionali
Torna a Ospedali Regionali News

Carne rossa e tumore al seno

La cerne rossa, già imputata di favorire il tumore all'intestino, adesso è sotto accusa anche per il tumore al seno.

 

Un nuovo studio, pubblicato sul British Medical Journal (BMJ) e condotto da un team di ricercatori statunitensi coordinato dalla dott.ssa Maryam S. Farvid, ha, infatti, esaminato l'associazione fra fonti di proteine alimenatari in età adulta e il rischio di cancro al seno.

Lo studio in questione è stato il primo a prendere in esame questa relazione, valutando anche le abitudini alimentari in giovane età. I precedenti studi, invece, si concentravano sul rischio associato alla dieta durante la mezza età o da anziani. 

Il team della dott.ssa Farvid ha analizzato i dati relativi a 88.803 donne con una età tra i 26 ed i 45 anni, che avevano partecipato al "Nurses' Helth Study II" e che avevano completato un questionario sulla dieta nel 1991.

Sono stati preso in considarazioni anche: tipologia di dieta probabile seguita da queste donne negli anni del liceo, il peso, l'altezza, età, razza, storia familiare di cancro al seno, storia di malattia benigna al seno, fumo, stato menopausale, ormonale e uso di contraccettivi orali.

Durante i 20 anni di follow-up preso in considerazione, dalle cartelle cliniche sono stati identificati 2.830 casi di cancro al seno. 

Inserendo questi dati in un modello statistico, i ricercatori sono riusciti a stimare che, per ogni passo di incremento del consumo di carne rossa, vi era stato un corrispettivo passo di aumento del rischio di tumore al seno, durante il periodo di studio.

La proiezione statistica ha permesso di calcolare che una maggiore assunzione di carne rossa era associata a un aumento del rischio di cancro al seno del 22% complessivo. 

Ogni porzione in più al giorno di carne rossa è stata associata ad un aumento del 13% del rischio di cancro al seno. Mentre sostituendo una porzione di carne rossa con una di legumi, noci, pollame e pesce, i dati statistici evidenziavano un rischio inferiore del 14% di cancro al seno.

Farvid  e colleghi hanno potuto quindi concludere che una maggiore assunzione di carne rossa quando si è giovani adulti «può essere un fattore di rischio per il cancro al seno, e sostituendo la carne rossa con una combinazione di legumi, pollame, noci e pesce si può ridurre il rischio di cancro al seno»