Ospedali Regionali
Torna a Ospedali Regionali News

Lotta contro lo sviluppo di batteri resistenti agli antimicrobici, la relazione UE

Relazione UE sulla resistenza dei batteri agli antimicrobici.

Il Centro Europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie (ECDC), l'Autorita Europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e l'Agenzia Europea per i medicinali (EMA) hanno pubblicato la prima relazione congiunta sui risultati della prima analisi integrata relativa ai dati sul consumo di antimicrobici negli animali e negli esseri umani, nei paesi europei.

L'analisi è stata effettuata su richiesta della Commissione Europea e combina i dati provenienti da cinque reti europee di monitoraggio che raccolgono informazioni da parte degli Stati Membri dell'Unione Europea (UE), Islanda, Norvegia e Svizzera.

L'uso di alcuni antimicrobici negli animali e nell'uomo è associata con la resistenta a questi antibiotici nei batteri provenienti da animali ed esseri umani.

Questa relazione individua, inoltre, i dati necessari per effettuare un'ulteriore analisi, ovvero: dati sul consumo di antimicrobici di specie animaili, dati sul consumo di antimicrobici negli ospedali in più paesi europei ed il monitoraggio dei batteri resistenti sia nelle persone sane che in quelle malate. Infatti,  questo è il primo di una serie di rapporti che EMA, EFSA e ECDC stanno progettando di pubblicare sulla base dei dati raccolti da diversi reti di monitoraggio.

Queste relazioni congiunte serviranno alla Commissione Europea per contribuire a stabilire le metodologie per combattere lo sviluppo della resistenza antimicrobica così da mantenere antimicrobici efficaci per le generazioni future.