Ospedali Regionali
Torna a Ospedali Regionali News

Fumo, da oggi 2 febbraio, nuove disposizioni

Le nuove disposizioni, che entrano in vigore il 2 febbraio, prevedono multe per chi fuma in auto con a bordo bambini o donne incinte e per chi getta mozziconi

Multe di 500 euro per chi si accende una sigaretta in un'auto dove viaggiano bambini o donne incinte e multe fino a 300 euro per chi getta mozziconi, mentre il tabaccaio che vende pacchetti ai minorenni può subire la revoca della licenza. Entra in vigore il decreto del ministero alla Sanità che accoglie la direttiva dell'Unione europea sul tabacco. Un po' alla volta verranno introdotte misure sul commercio e il consumo delle bionde che non si vedevano dai tempi della legge Sirchia. Che nel 2005 vietò tra l'altro il fumo nei locali pubblici.

E’ stato, infatti, pubblicato in Gazzetta ufficiale il Decreto Lgs. n. 6 del 12 gennaio 2016 che recepisce la Direttiva europea 2014/40/UE sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri relative alla lavorazione, alla presentazione e alla vendita dei prodotti del tabacco e dei prodotti correlati. La Direttiva 2014/40/UE abroga la Direttiva 2001/37/CE (recepita con Decreto Lgs. n.184 del 24 giugno 2003) ed è finalizzata ad assicurare un elevato livello di protezione della salute attraverso maggiori restrizioni e avvertenze per dissuadere i consumatori (in particolare, i giovani) dall’acquisto e dal consumo di prodotti a base di tabacco e nicotina.

Principali novità

Nuove disposizioni e obblighi in decreto

Sono state, inoltre, introdotte in decreto alcune disposizioni non espressamente previste dalla Direttiva, ma fortemente sostenute dal Ministero della salute, in quanto coerenti con l’obiettivo di assicurare la maggior protezione possibile per i minori, anche favorendo la denormalizzazione del fumo per ridurre l’accettabilità sociale di tale comportamento.

Misure relative alle sigarette elettroniche con nicotina

Si tratta di un risultato coerente con le finalità della Convenzione quadro OMS per il controllo del tabaccoapprovata  nel 2005 e diventata legge in Italia nel 2008.

Azioni future

Il Ministero della Salute comunica, inoltre, che si impegnerà su più fronti acnhe in futuro per la lotta al tabagismo.

Avvisa, infatti, che: