Ospedali Regionali
Torna a Ospedali Regionali News

Salute, innovazioni tecnologiche (parte seconda)

Ecco la seconda parte dell’articolo sulle ultime innovazioni tecnologiche che arrivano dal mondo della Salute. In questa parte si parla di un nuovo linguaggio comune per la risonanza magnetica, lenti a contatto davvero speciali, monitor per neonati indossabili e una nuova tecnica di microscopia.

Lenti a contatto che misurano Glucosio, acido lattico, Ph e rilasciano farmaci

I ricercatori della Purdue University hanno sviluppato lenti a contatto morbide che non solo correggono la vista, ma possono anche monitorare il glucosio, le condizioni mediche ed essere utilizzate per il sollievo dal dolore oculare o il rilascio di farmaci.

In passato non era possibile utilizzare sensori o altre tecnologie per lenti a contatto morbide perché la tecnologia richiedeva una superficie planare rigida incompatibile con la forma morbida e curva di una lente a contatto.

Il team della Purdue University, guidato da Chi Hwan Lee, un assistente professore di ingegneria biomedica e ingegneria meccanica, ha creato un nuovo metodo per collegare sensori e altri piccoli dispositivi a lenti a contatto morbide.

I sensori incorporati sulla lente a contatto morbida rilevano i livelli di glucosio, dell’acido lattico e il valore del pH in modo continuo, fornendo informazioni associate a diabete, ipossia e salute del tessuto oculare sottostante. Grazie alla possibilità di combinare lenti a contatto morbide a base di silicio con una varietà di dispositivi, sono ora possibili numerose applicazioni avanzate per la cura degli occhi

 

Monitor dei segni vitali indossabili per i neonati

Neopenda, una startup di dispositivi medici con sede a Chicago, sta sviluppando soluzioni mediche per le risorse a basso consumo e ha recentemente presentato il suo primo prodotto, un monitor dei segni vitali indossabile per i neonati. La compagnia ha riferito che quasi 3 milioni di bambini muoiono entro il primo mese di vita. Fino al 98% di questi decessi si verifica nei paesi in via di sviluppo e in molti casi questi decessi sono prevenibili.

In alcuni di questi Paesi una mancanza di risorse può portare a carenza di personale e attrezzature sanitarie insufficienti. Ciò significa che è difficile o impossibile per il personale sanitario monitorare adeguatamente i neonati malati per valutare se sono in difficoltà e hanno bisogno di cure. Per risolvere questo problema, Neopenda ha sviluppato un baby monitor indossabile che può monitorare continuamente i segni vitali come la frequenza cardiaca, la saturazione di ossigeno nel sangue e la temperatura. Il dispositivo può quindi trasmettere queste informazioni tramite Bluetooth e un'app visualizza i segni vitali in un formato accessibile, evidenziando se ci sono potenziali problemi di salute.

Un linguaggio elettronico comune per la risonanza magnetica

Un gruppo di chimici guidato dall'UNIGE (Università di Ginevra) ha appena creato un linguaggio elettronico comune per condividere i dati della chimica organica con l'intera comunità scientifica internazionale.

Gli scienziati che lavorano nel campo della chimica organica sono da sempre alla ricerca di nuove molecole che vengono create e studiate utilizzando la risonanza magnetica. Gli standard utilizzati per ri-trascrivere i dati raccolti sono tuttavia specifici per ciascun laboratorio o pubblicazione, rendendo difficile l'esportazione elettronica delle informazioni e quindi l'uso da parte della comunità scientifica. Un team internazionale guidato da chimici dell'università di Ginevra (UNIGE) ha sviluppato un nuovo linguaggio elettronico comune attorno a due caratteristiche principali: traduce i dati di ogni molecola esattamente nello stesso modo e semplifica l'esportazione da un sistema informativo ad un altro. Ciò significa che i chimici di tutto il mondo possono accedere facilmente ai dati, anch'essi direttamente riutilizzabili, con conseguente notevole risparmio di tempo per la ricerca futura. Questo studio, pubblicato sulla rivista Magnetic Resonance in Chemistry (Wiley), apre la strada alla creazione di un database internazionale ad accesso aperto e di strumenti specifici, tra cui l'analisi dell'intelligenza artificiale.

L'idea di un linguaggio elettronico comune è strettamente legata al desiderio di creare un database ad accesso libero. Ciò consentirebbe ai chimici di trovare la composizione esatta delle molecole che stanno studiando senza dover rifare il lavoro che è già stato fatto in passato, le informazioni saranno visibili e disponibili ovunque e in qualsiasi momento, con notevole risparmio di tempo e denaro per la ricerca sulla chimica organica.

 

Nuova tecnica di microscopia, visualizza immagini dei tessuti in tempo reale

I ricercatori dell'Università dell'Illinois hanno sviluppato una nuova tecnica di microscopia in grado di visualizzare i tessuti viventi in tempo reale, senza la necessità di coloranti. La tecnica può ottenere dettagli significativi, come consentire ai ricercatori di vedere il movimento delle vescicole, tra le cellule. Questo approccio potrebbe essere utilizzato durante le procedure chirurgiche per valutare i tessuti di interesse ed ha un potenziale significativo nella patologia del tessuto, nella diagnostica e nelle applicazioni di monitoraggio della malattia.

Il sistema utilizza impulsi di luce a diverse lunghezze d'onda per visualizzare contemporaneamente diverse caratteristiche del tessuto, i ricercatori lo hanno definito “simultaneous label-free autofluorescence multi-harmonic microscopy” (SLAM)". Attualmente i ricercatori stanno sviluppando una versione portatile del dispositivo.