Ospedali Regionali
Torna a Ospedali Regionali News

Salute, le novità tecnologiche e digitali per il 2016

Ecco le novità che dobbiamo aspettarci nel campo della Salute per il 2016 direttamente dal Ces di Las Vegas    

Con l’arrivo del 2016 si sta parlando molto delIe nuove tecnologie in arrivo, grazie anche alla grande fiera dell’hi-tech di Las Vegas, il Ces, che ha aperto ufficialmente le porte il 6 gennaio e che rimarrà aperta fino al 9. Qui le aziende che lavorano nell’innovazione hanno presentato quelli che potrebbero diventare i futuri oggetti che riempiranno le nostre case, uffici e strade, come ad esempio: droni, schermi arrotolabili, vino in cialde, frigoriferi trasparenti, molti dispositivi per la Casa Intelligente, realtà virtuali, intelligenza artificiale, automobili dotate di radar, sensori video e laser e, soprattutto, i primi velivoli senza pilota che trasportano le persone.

Per quanto riguarda l’Italia i dati di uno studio della Commissione Europea sulle startup dimostrano che sul fronte creatività è uno dei Paesi più attivi d’Europa, infatti negli ultimi 2 anni le startup italiane sono più che raddoppiate: erano 1.227 nel 2013, oggi sono 2.716. Iniziative che riguardano nel 50% dei casi giovani laureati sotto i 40 anni. E che colgono soprattutto l’ambiente come terreno per costruire impresa. Così fioriscono anche gli incubatori e gli acceleratori: circa un centinaio lungo lo Stivale, fra pubblici e privati. 

Ma nel campo della Salute? Anche qui si parla di tecnologie innovative che si preparano a sbarcare sul mercato.

Moltissimi sono i ‘gadget’ dedicati alla salute e anche al fitness presentati, anche questi, al Ces 2016, come ad esempio orologi, bracialetti e addirittura gioelli e tessuti intelligenti capaci di catturare informazioni strategiche, rielaborarle per fornire informazioni utili sull’attività fisica o capaci al bisogno di lanciare un allarme.

Fanno da protagonisti dispositivi indossabili, simile ad uno smartwatch, come ReliefBand che aiuta ad allievare e trattare il senso di nausea in determinate situazioni, come una gravidanza, il mal d’auto, il mal di mare e altre patologie simili.

Altro dispositivo presentato è BioStamp Research Connect, un sensore indossabile flessibile che aderisce alla pelle un po’ come un tatuaggio, per monitorare vari parametri vitali, pensato per ricercatori che si occupano di problemi neurodegenerativi, dell’azienda MC10.

TempTranq è stato ideato, invece, per monitorare bimbi con febbre, mentre Omron, per misurare la pressione sanguigna dal polso, grande quanto uno smartwatch.

Ma anche pantaloncini che monitorano le funzioni vitali, pattini a rotelle che spingono chi li indossa a una velocità di 19 km all'ora, sensori per sci e scarponi, vestiti che cambiano forma se aumenta l'adrenalina, monitor ambientali che rilevano temperatura, umidità, livello di monossido di carbonio e respiri al minuto, in grado di inviare video e avvisi a genitori o parenti. 

Al Ces anche aiutini per chi è sempre a dieta grazie a piatti intelligenti che identificano i cibi, rilevatori di calorie, sensori di misurazione del peso, cinture smart.

Mentre, per i più piccoli, lettere di legno interattive, app per l'apprendimento e cucchiaini furbi che convincono a mangiare le verdure.

Ospedali Regionali augura un 2016 tecnologico ma soprattutto in salute a tutti Voi!